Macchie di ruggine

Le macchie di ruggine possono presentarsi per due specifici cause: una è la scarsa qualità delle leghe con cui sono stati costruiti i vari accessori (viti, bulloni o parti intere); e qui il rimedio consiste nella sostituzione delle parti arrugginite con altre di migliore qualità (plastica o inox). Se però al presenza di ruggine è estesa alla maggior parte degli accessori anche di buona qualità, allora è probabile che ci sino caratteristiche tali dell'acqua, da renderla molto aggressiva nei confronti dei metalli. In questo caso va controllato e corretto il pH (7,2 ÷ 7,6) con PHMENO o PHPIU', l’alcalinità che non deve essere inferiore ai 125 ppm e la durezza che deve essere compresa tra i 30 e 40 °f, (gradi francesi: un grado rappresenta 10 mg di carbonato di calcio (CaCO3) per litro di acqua).
Però è possibile, che anche con questi parametri corretti non si risolva il problema. In tali casi è bene effettuare una analisi chimica, per poter individuare con esattezza il problema e quindi intervenire con efficacia.